TUTTI AL MARE – ATHLION SUMMER CAMP 2020

Sembrava che il Covid-19 avesse tolto ogni speranza anche di organizzare l’ormai tradizionale camp estivo dell’Athlion Roma. Invece grazie all’impegno di tutto lo Staff (con il tecnico Caldarone in primis) anche quest’anno, nell’assoluto rispetto delle regole, l’Athlion Roma è riuscita nel suo intento. Con una grandissima e graditissima novità. Per la prima volta il camp si sposta: dalla montagna al mare!!! È stata infatti la Giannella, vicino ad Orbetello (zona Monte Argentario), il luogo designato per questo camp. Un camp che ha il sapore della ripartenza dopo questo bruttissimo periodo e sopratutto di novità; cosa, quest’ultima che sembra ormai essere chiaramente il nuovo punto di partenza dell’Athlion Roma.

Ma parliamo del Camp. Naturalmente con alcune regole anti-covid ancora vigenti l’Athlion Roma ha dovuto fare alcune rinunce sugli allenamenti, dovuti sopratutto alla mancata possibilità di usare impianti adatti: ed ecco che quindi se da un lato si è dovuto rinunciare alla scherma, dall’altro quest’anno ci si è concentrati molto su corsa e nuoto, ma sopratutto sul laser run. La nuova location inoltre ha permesso di avere, oltre che un luogo di allenamento diverso dal solito, anche la possibilità di svolgere nuove attività extra-allenamento. Quest’anno infatti i ragazzi hanno avuto l’occasione di destreggiarsi nella vela grazie agli amici della Scuola Vela Argentario (@scuolavela.argentario su Instagram). Un’esperienza bellissima che ha permesso ai ragazzi di imparare una nuova disciplina ma sopratutto di fare tante amicizie: da sottolineare infatti che la Scuola Vela Argentario presentava nel suo Staff tecnico tantissimi ragazzi e ragazze giovanissimi/e che hanno accompagnato i nostri ragazzi e le nostre ragazze in questa bellissima avventura. Questo, come detto, ha permesso la nascita di tantissime e bellissime nuove amicizie.

Non sono mancati anche i momenti di svago e di cultura. Tanti giochi e animazione hanno accompagnato i nostri ragazzi nelle ore post allenamento, mentre una visita al bellissimo castello spagnolo della vicina Porto Santo Stefano ha permesso ai ragazzi e alle ragazze di fare un tuffo nella storia e nella cultura di questo magnifico territorio. Scoperta del territorio conclusasi l’ultimo giorno con una scampagnata nella bellissima pineta della Feniglia, con un ultimo bagno nel suo bellissimo mare e un giretto in bici costeggiando la laguna.

Insomma. Quello che sembrava destinato ad essere l’ennesima rinuncia causa Covid-19 è diventato invece un altro successo targato Athlion Roma. Un successo che ribadiamo è dovuto al grande impegno messo da tutto lo Staff. Un grazie di cuore va sopratutto ai tecnici Gianni Caldarone, Micol Bouvet e Francesco Martino. Grazie mille anche a Sergio Ostili e Massimo Vari per il coordinamento a distanza e per il trasporto.

E grazie sopratutto ai nostri meravigliosi genitori che, come sempre, anche questa volta sono stati al nostro fianco. Li ringraziamo inoltre per l’aiuto che ci hanno dato, anche nel trasporto; un piccolo gesto fatto con il cuore da questi fantastici genitori che come sempre ha permesso a l’Athlion Roma di dare il meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *