PROVA PROVA PROVA

AFFILIATA

29

CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI

32

CAMPIONATI ITALIANI A SQUADRE

2

CAMPIONATI REGIONALI INDIVIDUALI

1

CAMPIONATI REGIONALI A SQUADRE

ULTIME ATHLION NEWS

PROSSIMA GARA
2°TROFEO REGIONALE U17/15/13
3°TROFEO REGIONALE PROMOZIONALE U11/9/8
15 OTTOBRE 2022
SORIANO NEL CIMINO (VT)

AVVIAMENTO AL PENTATHLON MODERNO

L'Atlhion Roma ha come obbiettivo l'avviamento allo sport del Pentathlon Moderno dei giovanissimi ma anche la preparazione tecnica degli atleti per la partecipazione alle gare, anche di alto livello

VALORI E INCLUSIONE

L'Athlion Roma si propone di trasmettere i valori e le funzioni socio-educativi insiti dello sport per una maggiore inclusione

L’ATHLION ROMA E’

L'Athlion Roma è divertimento, sport, aggregazione, efficienza, preparazione, entusiasmo

A.S.D. ATHLION ROMA

Sergio Ostili

Massimo Vari

Gianni Caldarone

Claudia Foschi

Alberta Di Cave

Carolina Consiglio

Ernesto Di Cave

Francesco Martino

FOTO RICORDO 

TUTTE LE ATHLION NEWS

↓↓↓

FORMAZIONE CONTINUA

Cresce ancora il prestigio Athlion Roma. E questo grazie a Ernesto Di Cave, ex pentatleta Athlion Roma e da anni nostro collaboratore e tecnico, e a Sergio Tuccimei, da anni nostro collaboratore e figura chiave per la società. Infatti i due hanno completato con successo il percorso che li ha portati a ottenere la qualifica di Coordinatore di I livello rilasciato dalla Federazione Italiana Pentathlon Moderno. Una qualifica che come detto aumenta il prestigio dell’Athlion Roma, che vede tra le sue file tecnici sempre più preparati e qualificati, e che aumenta il livello tecnico dei nostri due collaboratori, che ora avranno armi in più per dare il meglio a tutti i nostri ragazzi e le nostre ragazze. Il presidente Sergio Ostili e tutto lo staff dell’Athlion Roma si congratulano con Ernesto e Sergio per questo traguardo che sottolinea ancora una volta l’impegno da parte di tutti i tecnici Athlion Roma nel mantenersi sempre aggiornati e nel seguire percorsi di miglioramento personale.

CAMPIONATO ITALIANO SENIOR – LA PRIMA CON IL NUOVO FORMAT GARA

Arriva finalmente anche per l’Athlion Roma il momento di saggiare il nuovo format che accompagnerà il Pentathlon Moderno nei prossimi anni. Rispetto al passato infatti sono previste delle qualifiche che porteranno, un numero ridotto di partecipanti rispetto al passato, alle finali maschili e femminili. Queste modifiche si applicano solo hai campionati delle categorie maggiori mentre il resto del settore giovanile continuerà come ha sempre fatto. Questo campionato Senior dunque è “la prima volta” per molti atleti/e. E anche per l’Ahtlion Roma. I nostri ragazzi e le nostre ragazze si fermeranno purtroppo tutti in fase di qualificazione. Comunque una buona esperienza per tutti/e. Un forte vento però condizionerà tutte le prove di Laser Run (qualifiche e finali).

FOTO F.I.P.M.

Tra i maschi (partecipanti totali: 48 n.d.s.) a difendere i colori dell’Athlion Roma il miglior piazzamento nella classifica finale se lo prende Alessandro Pavolini piazzandosi al 23°posto: dopo una scherma non esaltante si rifà sopratutto nella prova del Laser Run, mettendo insieme comunque una buona prova generale. Al 27°posto troviamo un Matteo Amadei in netta ripresa: le sue condizioni migliorano e nelle 3 prove (nessuno dei nostri parteciperà alla prova di equitazione) lo dimostra. Un eroico Francesco Vannini alle prese con un infortunio inizia ma non finisce: durante la prova di scherma infatti il problema si acuisce, cosa che lo costringe ad abbandonare definitivamente la gara, che lo porta ad accomodarsi all’ultimo posto della classifica generale, 48°. Un grande peccato. Il trio Pavolini-Amadei-Vannini si piazzerà 6° a squadre.

FOTO F.I.P.M.

Tra le femmine (partecipanti: 30 n.d.s.) invece è Augusta Manfredonia quella che per l’Athlion Roma si piazza più in alto: buona in generale la sua performance nelle tre prove cosa che gli permette di prendersi il 21°posto. Di poco indietro Ludovica Baldassare, 23°, che nonostante una prova di scherma non alla sua altezza si riprende nelle due prove successive (anche le nostre ragazze non faranno la prova di equitazione). Al 28°posto troviamo poi una Beatrice Lettieri volenterosa e generosa: non è nella sua condizione migliore e si vede, tant’è che non riuscirà a prendere parte alla prova di Laser Run. Anche qui un gran peccato. Al 30° e ultimo posto troviamo Carolina Bartolucci che dopo una discreta prova di scherma deve arrendersi per problemi intestinali, lasciando incompiuta la sua prova. Anche qui un altro rimpianto. Il trio Manfredonia-Baldassare-Lettieri si prende il 6° posto a squadre come i colleghi maschi.

PUOI VEDERE TUTTI I RISULTATI DI QUESTA GARA QUI

TROFEO NAZIONALE ASSOLUTO DI TRIATHLON – L’ATHLION ROMA ALLA PRIMA DEL 2022

E finalmente prende il via la stagione 2022 e ad inaugurarla è il Trofeo Nazionale Assoluto di Triathlon. Teatro: il C.P.O. di Montelibretti. Ai blocchi di partenza c’era anche l’Athlion Roma, pronta come sempre a lottare su ogni fronte. Essendo questo trofeo un “open” i giovani e le giovani atleti/e hanno avuto modo di confrontarsi e lottare su ogni centimetro con e contro atleti/e di categorie superiori e anche apparteniti alla nazionale. E non hanno per niente sfigurato.

Partiamo dai maschi, i più numerosi della rappresentanza Athlion Roma. Il piazzamento migliore dell’allegra brigata se lo aggiudica Alessandro Pavolini che si piazza al 14°posto; in generale una buona prova la sua. Subito a ruota Francesco Vannini incollato alla schiena del compagno. Suo il 15°posto; meno pimpante del solito nella corsa ma anche per lui in generale una buona prova. Un po’ più indietro il nostro Matteo Amadei, solo 21°; ancora non al suo massimo ma in crescita, come sempre concreto nel tiro. Si scende di due e troviamo un bravissimo Lorenzo Carradori, il più giovane dei quattro, che senza paura e pedalando si conquista un ottimo 23°posto (su 40 partecipanti). Il trio Pavolini-Vannini-Amadei si prenderà il 3°posto a squadre.

Passiamo ora alle femmine. Di solito sempre numerose questa volta a rappresentare l’Atlhion Roma sono soltanto in due. Il miglior piazzamento l’ottiene Beatrice Lettieri che ritorna a difendere i colori dell’Athlion Roma dopo un lungo stop: suo il 14°posto e molto buona la sua prova. Staccata di due posizioni troviamo Augusta Manfredonia che con la sua solita pazienza certosina e concretezza si prende il 16°posto.

SI SALE DI LIVELLO

Nel corso della sessione di esami organizzati dalla Federazione Italiana Scherma per le certificazioni di tecnico di I, II e III livello svoltesi a Roma il 28-30/1/2022 il nostro tecnico Francesco Martino (nella foto) ha conseguito con successo l’esame che lo ha portato a diventare tecnico di II livello F.I.S.. Un traguardo questo meritato. Il presidente Sergio Ostili e tutto lo staff dell’Athlion Roma si congratulano con Francesco per questo traguardo che sottolinea ancora una volta l’impegno da parte di tutti i tecnici Athlion Roma nel mantenersi sempre aggiornati e nel seguire percorsi di miglioramento personale.

BUON ANNO DALL’ATHLION ROMA

IL PRESIDENTE E TUTTO LO STAFF DELL’ATHLION ROMA AUGURA AI SUOI ISCRITTI, I GENITORI, GLI AMICI E I CARI, I TIFOSI E ANCHE NON, UN FELICE, SERENO E SPERIAMO MOLTO PRESTO LIBERO DAL COVID, ANNO NUOVO!!!

TANTI AUGURI SPORT SENZA FRONTIERE!!!

Sono passati dieci anni. Dieci anni di impegno. Di emozioni. Di duro lavoro. Di lotta, tanta, forse a volte troppa. Ma i ragazzi e le ragazze di Sport Senza Frontiere, capitanati da Alessandro Tappa, non hanno mai mollato un centimetro. Questo ha permesso il “Senza Frontiere” tanto agognato da Tappa ma anche dai suoi primi supporter, Sergio Ostili e Massimo Vari su tutti. Per chi non lo sapesse infatti il progetto Onlus Sport Senza Frontiere nasce all’interno dell’Athlion Roma, di cui i tre sono i fondatori. La scintilla nasce da Alessandro Tappa e il nostro presidente ce lo racconta così:

Nel 2009, durante una classica chiaccherata pre/durante/dopo allenamento dell’Athlion Roma, il carissimo Ale Tappa fece un discorso a Massimo ed al sottoscritto che si concluse con questa domanda: “Facciamo qualcosa per i ragazzi che volessero far sport e non ne hanno la possibilità per svariate ragioni?”  Beh, l’amato disgraziatello sapeva benissimo che non era una domanda retorica: di più!!!! 

Pur partendo da una matrice agonistica, avevamo fin dalla nascita l’obiettivo di promuovere lo sport come strumento di crescita sociale e culturale. Quindi detto fatto! A settembre, grazie alle segnalazioni della Comunità di San Egidio, Alexandru, Adam ed altri tre ragazzi iniziarono la loro avventura sportiva e non solo (rigorosamente pulmino Athlion: conduttori, andata Massimo, ritorno Sergio!). Ogni volta è stata una giornaliera scoperta dello spaccato di vita di questi ragazzi e sapere che ora c’è una Onlus come SSF che ne cura tutti gli aspetti, atletico, psicologico, medico and so on…, mi ha fatto andare a ricercare una frase di Nelson Mandela (non la ricordavo di certo): “Lo Sport può cambiare il mondo, unire le persone e far rinascere la speranza dove prima c’era solo disperazione”.  SSF e la sua rete solidale lo fanno ogni minuto.

Grazie!

IL PRESIDENTE DELL’ATHLION ROMA

 SERGIO OSTILI

Tutti noi auguriamo ancora tanti successi a Sport Senza Frontiere e ringraziamo per il grande lavoro che svolgono tutti i giorni. Quindi BUON COMPLEANNO SPORT SENZA FRONTIERE!!!!!




PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA ONLUS SPORT SENZA FRONTIERE VISITATE IL SITO

WWW.SPORTSENZAFRONTIERE.IT

FINALMENTE TOCCA A LORO!!! U11-9-8 RITORNANO A GAREGGIARE DOPO DUE ANNI DI ATTESA

Sembra passata una vita dall’ultima gara che ha visto in campo i/le nostri/e piccoli/e atleti/e. Una vita passata in attesa, con molta paura ma tanta fiducia. Nuove regole sono state imparate. Una nuovo modo di vivere è stato scoperto. Un nuovo avversario da affrontare è sceso in campo. Ma finalmente la lunga attesa è finita. Esplode la gioia in casa Athlion Roma perché finalmente è arrivato anche il loro momento. Finalmente dopo due anni ritorna la Coppa Avvenire. Ma sopratutto ritornano loro. Ritornano finalmente a gareggiare ma sopratutto a divertirsi. Grande soddisfazione da parte di tutto lo staff Athlion Roma e grande felicità per tutti i genitori. Ma neanche a dirlo i più entusiasti sono naturalmente loro, i/le protagonisti/e che infatti hanno partecipato numerosi a questa gara, frutto anche del grande impegno del Comitato Regionale F.I.P.M. che ringraziamo.

A dare il via alla giornata ci pensano gli Under 11, maschile e femminile. Cominciamo da queste ultime. Molto buona la gara di Ottavia De Biase, alla sua (forse) ultima gara da U11 (tra qualche mese passerà di categoria), che sfiora il colpaccio e si posiziona al 2°posto. Non sono da meno Emilie Lem La Notte e Nour Ed Doukali, rispettivamente 6° e 12°, che mettono in campo tanta grinta e si portano a casa una buona prova. Il terzetto poi si prende il 2°posto a squadre. I maschietti non vogliono essere e non saranno da meno delle loro compagne. Il miglior piazzamento se lo prende Giacomo Lupo, che con il suo 8°posto guida la carovana Athlion Roma in classifica e dimostra di essere della stessa stoffa del fratello, anche lui atleta Athlion. Subito a ruota il duo Giulio Mattioni/Brando Morsetti, rispettivamente 9° e 10°, che lottano senza risparmiarsi e rimangono attaccati al loro compagno; promossi entrambi. Bertrand Bek Ariatti, il “veterano” del gruppo è leggermente dietro, al 13°posto, ma dimostra comunque tanto impegno e fa una buona prova; promosso anche lui. Il trio Lupo/Mattioni/Morosetti si prende un meritato 3° posto a squadre.

Tocca poi agli U9 scatenarsi. E si scatenano e come! Per le ragazze abbiamo le nostre Ginevra Judith Quartet e Viola De Biase che si piazzano rispettivamente 3° e 5°; molto buona la loro gara e tanta emozione. Per i maschietti abbiamo invece Eric Lem La Notte che non ammette repliche: il 2°posto è suo e di nessun altro. Arriverà infatti 2° in entrambe le prove, cementando il suo posto in classifica.

Arriva anche il momento per gli U8 e anche qui i/le nostri/e piccoli/e atleti/e danno filo da torcere a tutti. Per le ragazze c’è la sola Rachele Arienzo che fa una buona gara prendendosi un ottimo 4°posto. Per i ragazzi ci sono invece Luca Mattioni e Jacopo Gabrielli. Il primo sfiora anche lui il colpaccio piazzandosi al 2°posto; il secondo non molla e caparbiamente si prende un buon 9°posto. Anche gli U8 promossi!!!

Alla fine è grande festa per tutti. E noi siamo felici di tutto questo. Rivedere i nostri piccoli atleti e le nostre piccole atlete poter finalmente divertirsi e impegnarsi ci da una gioia immensa. Rivedere i loro sorrisi mentre si divertono ci ripaga di questa lunga attesa…..

25 ANNI DI ATHLION ROMA – IL RICORDO DI MASSIMO VARI

1996-2021. 25 anni di Athlion, di sport, passione, amicizia, sacrifici e vittorie passati con Sergio e Alessandro. Venticinque anni dove abbiamo incontrato e conosciuto centinaia e centinaia di atleti/e, prima bambini/e, poi adolescenti e poi uomini e donne, cresciuti con noi, maturati con noi (……diciamo quasi tutti!!!) e ora chi laureato e chi già nel mondo del lavoro….. Venticinque anni con altrettanti genitori, con i quali abbiamo cercato di collaborare, per far capire cosa era per noi lo sport, con i quali abbiamo discusso e sofferto, lavorando insieme per un unico obbiettivo: far crescere i propri figli nel nostro mondo sano, sportivo, leale e per cercare di prepararli nel modo migliore ad affrontare il mondo dei grandi. Sono 25 anni passati velocemente, con infiniti ricordi, tanti positivi ma anche tanti negativi e sopratutto questi ultimi ci hanno aiutato a migliorare e capire meglio questo fantastico mondo dello sport. Ho iniziato a fare sport agonistico a 14 anni e ho continuato fino ai 30 con tante belle soddisfazioni e ricordi indelebili, sempre nel mio piccolo, ma ho dato sempre il massimo (o almeno pensavo in quei momenti). Poi ho iniziato a stare dall’altra parte e ho provato a far crescere ragazzi/e, tutti, più o meno dotati (ma per me tutti uguali), cercando di portare la mia esperienza e il mio bagaglio sportivo, affinché l’Athlion potesse aiutarli nel momento in cui si mettevano in gioco. E con tanti di loro sono riuscito a rimanere amico nel tempo. In questi 25 anni il nostro sport è cambiato tanto, si è trasformato, forse si è anche un po’ spettacolarizzato, snaturando un po’ quello che era l’originale, ma per me rimarrà sempre lo sport con cui sono cresciuto da atleta, tecnico e poi anche genitore (forse il ruolo più difficile). Uno sport fantastico, affascinante e imprevedibile, fatto di esperienza, tenacia, sacrificio e duro lavoro, necessari per l’atleta al raggiungimento del proprio risultato, grande o piccolo che sia. Non finirò mai di crescere e imparare dai ragazzi/e che ho incontrato e che incontrerò, che mi trasmettono tanta energia e tante incazzature (che fanno parte del gioco), ma anche tanto divertimento e gioia di fare sport insieme. Per noi tecnici la più grande vittoria è vedere, alla fine di una competizione, sui visi degli atleti, la felicità, anche qualche lacrima, e la soddisfazione per quello che hanno fatto e portato a termine, seppur con tanta fatica. Sono questi i ricordi che l’atleta si porterà sempre dentro, per tutta la vita, come sarà per noi tecnici. Qualche anno fa un ragazzo, un mio ex-atleta, ora affermato ingegnere all’estero, mi disse, dopo essermi complimentato con lui per aver finito un mezzo Ironman di triathlon: “Ciao grande coach del passato…ieri ho finito il primo mezzo Ironman in 6h16’…. mi sei venuto in mente come una delle persone che direttamente o indirettamente hanno contribuito…volevo dirtelo!”. E forse proprio queste sono le soddisfazioni che ci fanno andare avanti, che ci confermano il lavoro giusto che stiamo cercando di fare. Chi ha avuto e chi avrà la fortuna di fare questo sport, il Pentathlon Moderno, sono sicuro che se lo ricorderà per tutta la vita. Questo è quello che l’Athlion ha sempre cercato di trasmettere a tutti i ragazzi che ha incontrato e che incontrerà, spero, in questo infinito cammino.

MASSIMO VARI

Massimo Vari, insieme a Sergio Ostili e Alessandro Tappa, è il fondatore dell’Athlion Roma oltre ad esserne dirigente e tecnico

TROFEO NAZIONALE ASSOLUTO DI TETRATHLON & U17/15/13 – SI TORNA IN CAMPO

E finalmente si ritorna in campo. Dopo la pausa estiva i nostri ragazzi e le nostre ragazze tornano finalmente a dar battaglia nel Trofeo Nazionale Assoluto di Tetrathlon e nel Trofeo Nazionale U17/15/13. Tre giorni di gare dove il podio a squadre diventa praticamente casa nostra.

A ridare il via alla stagione è il Trofeo Nazionale di Tetrathlon che per l’Athlion Roma è una gara tutta al maschile. Infatti a questa gara mancano le ragazze mentre i ragazzi sono i soliti noti. E allora vediamo come sono andati

Il miglior piazzamento se lo prende Alessandro Pavolini che zoppica un po’ nella scherma ma si riprende a nuoto e sopratutto a laser run prendendosi il 22°posto. A ruota il solito Federico Marini che nella scherma va un po’ meglio e si conferma a nuoto e laser run; il 24° posto è il suo. Molto vicino ai due Francesco Vannini, che a scherma e nuoto va abbastanza bene e nel laser run come sempre corre come un treno; arriverà 26°. Si scende ancora di due e si arriva al 28° posto dove troviamo Matteo Amadei; va molto bene in tutte e tre le prove, si dimostra preciso come al solito nel laser run. Ultimo salto di due e si arriva al 30° e al 31° posto dove troviamo rispettivamente Davide Straffi e Giuseppe Lupo: buona prestazione di entrambi in tutte e tre le prove. Il trio Pavolini-Marini-Vannini alla fine si prende il 3° gradino del podio a squadre; medaglie che portano fiducia e che conclude al meglio la giornata

Arriva la domenica e il caldo e Roma viene invasa dagli Under 17/15/13. Questa domenica è tutta loro. Ad aprire le danze sono gli U17 e per fortuna per l’Athlion Roma non ci sono solo i maschietti!! In questa categoria scendono in campo anche le ragazze Athlion. Cominciamo da loro. E’ Ludovica Baldassare a trovarsi più in alto alla fine della lunga scalata: dopo un buon nuoto e un ottimo laser run Ludovica si piazza al 6° posto. Molto buone anche le prestazioni di Carolina Bartolucci e Beatrice Lettieri, rispettivamente 8° e 9°; molto buona la loro gara di nuoto, concrete nel laser run. Non troppo distante troviamo Augusta Manfredonia che con un buon nuoto e un buon laser run si piazza al 12° posto. La coda della classifica è tutta per l’Athlion Roma. Infatti Margherita Marini, Benedetta Giombetti, Caterina Quinto e Benedetta Iachetti si piazzano rispettivamente al 15°, 16°, 17° e 18° posto. Bene Margherita Marini anche se paga molto nel laser run, dove è tanta la stanchezza nella corsa. Benedetta Giombetti non manca di impegno, fa il suo sporco lavoro e si conferma in crescita. Caterina Quinto ritorna alle gare dopo più di un anno; non si poteva chiedere di più ma il suo spirito combattivo è rimasto intatto. Un po’ sotto tono Benedetta Iachetti che rispetto alle ultime prestazioni cala un pochino; un piccolo infortunio le fa mordere il freno ma siamo sicuri che la prossima volta andrà meglio. Anche qui un podio a squadre e anche qui è il terzo gradino ad accogliere il trio Baldassare-Bartolucci-Lettieri: bravissime ragazze!

Arrivano poi i ragazzi e ricomincia la bagarre. E’ Mattia Bouvet ha concludere la sua giornata più in alto dei compagni: nuota bene e fa un buon laser run. L’11°posto è tutto suo. Emanuele Vari si riscatta nel laser run dove riesce a rosicchiare qualche posizione e a prendersi un buon 16°posto. Alle sue costole troviamo Lorenzo Carradori anche lui autore di una buona prova di laser run che gli permette di guadagnare posizioni e piazzarsi definitivamente al 17°posto. Distante una sola lunghezza segue Edoardo Vari anche lui autore di una buon laser run che lo porta al 19°posto. Ennesimo podio a squadre per il trio Bouvet-Vari(Emanuele)-Carradori che questa volta sale sul 2°gradino del podio.

Coppa alzata, foto di rito, nuove emozioni. Infatti premiati gli U17 è il momento di scatenarsi per gli U15. E anche qui l’Athlion Roma si toglie qualche soddisfazione. Per i ragazzi c’è solo Filippo Toma a tenere alti i colori dell’Athlion. Ottimo come sempre nel nuoto paga qualche errore nel laser run conquistando comunque un ottimo 16°posto. Per le ragazze invece c’è un bel terzetto. Margherita Tuccimei è quella che arriva più lontano; grazie ad un gran laser run l’8°posto è tutto suo. Più indietro sua sorella Carlotta, anche lei al ritorno alle gare dopo tanto, suo il 12° posto. Anna Maria Bellini si prende invece il 20°posto: bene sia nel nuoto che nel laser run. Il terzetto si prende anche il 3° gradino del podio a squadre. Bravissime!!

Chiudono la giornata di gare gli U13 dove troviamo i soli Tommaso Tuccimei e Paola Caldarone a rappresentarci. Il primo si piazza al 15°posto: bene nel nuoto, nel laser run migliora tantissimo e come al solito nella parte di corsa Tommaso va veloce come il vento. Paola invece si prende il 7° posto sfiorando la medaglia di una sola posizione. Nuota alla grande e corre come un treno. Una medaglia ci stava proprio bene appesa al collo. Peccato. Sicuramente arriverà la prossima volta.



PUOI VEDERE TUTTE LE ALTRE FOTO DELLA GIORNATA SUI NOSTRI SOCIAL

WWW.FACEBOOK.COM/ATHLIONROMA

WWW.INSTAGRAM.COM/ATHLION_ROMA

CONTATTACI