25 ANNI DI ATHLION ROMA – IL RICORDO DI MASSIMO VARI

1996-2021. 25 anni di Athlion, di sport, passione, amicizia, sacrifici e vittorie passati con Sergio e Alessandro. Venticinque anni dove abbiamo incontrato e conosciuto centinaia e centinaia di atleti/e, prima bambini/e, poi adolescenti e poi uomini e donne, cresciuti con noi, maturati con noi (……diciamo quasi tutti!!!) e ora chi laureato e chi già nel mondo del lavoro….. Venticinque anni con altrettanti genitori, con i quali abbiamo cercato di collaborare, per far capire cosa era per noi lo sport, con i quali abbiamo discusso e sofferto, lavorando insieme per un unico obbiettivo: far crescere i propri figli nel nostro mondo sano, sportivo, leale e per cercare di prepararli nel modo migliore ad affrontare il mondo dei grandi. Sono 25 anni passati velocemente, con infiniti ricordi, tanti positivi ma anche tanti negativi e sopratutto questi ultimi ci hanno aiutato a migliorare e capire meglio questo fantastico mondo dello sport. Ho iniziato a fare sport agonistico a 14 anni e ho continuato fino ai 30 con tante belle soddisfazioni e ricordi indelebili, sempre nel mio piccolo, ma ho dato sempre il massimo (o almeno pensavo in quei momenti). Poi ho iniziato a stare dall’altra parte e ho provato a far crescere ragazzi/e, tutti, più o meno dotati (ma per me tutti uguali), cercando di portare la mia esperienza e il mio bagaglio sportivo, affinché l’Athlion potesse aiutarli nel momento in cui si mettevano in gioco. E con tanti di loro sono riuscito a rimanere amico nel tempo. In questi 25 anni il nostro sport è cambiato tanto, si è trasformato, forse si è anche un po’ spettacolarizzato, snaturando un po’ quello che era l’originale, ma per me rimarrà sempre lo sport con cui sono cresciuto da atleta, tecnico e poi anche genitore (forse il ruolo più difficile). Uno sport fantastico, affascinante e imprevedibile, fatto di esperienza, tenacia, sacrificio e duro lavoro, necessari per l’atleta al raggiungimento del proprio risultato, grande o piccolo che sia. Non finirò mai di crescere e imparare dai ragazzi/e che ho incontrato e che incontrerò, che mi trasmettono tanta energia e tante incazzature (che fanno parte del gioco), ma anche tanto divertimento e gioia di fare sport insieme. Per noi tecnici la più grande vittoria è vedere, alla fine di una competizione, sui visi degli atleti, la felicità, anche qualche lacrima, e la soddisfazione per quello che hanno fatto e portato a termine, seppur con tanta fatica. Sono questi i ricordi che l’atleta si porterà sempre dentro, per tutta la vita, come sarà per noi tecnici. Qualche anno fa un ragazzo, un mio ex-atleta, ora affermato ingegnere all’estero, mi disse, dopo essermi complimentato con lui per aver finito un mezzo Ironman di triathlon: “Ciao grande coach del passato…ieri ho finito il primo mezzo Ironman in 6h16’…. mi sei venuto in mente come una delle persone che direttamente o indirettamente hanno contribuito…volevo dirtelo!”. E forse proprio queste sono le soddisfazioni che ci fanno andare avanti, che ci confermano il lavoro giusto che stiamo cercando di fare. Chi ha avuto e chi avrà la fortuna di fare questo sport, il Pentathlon Moderno, sono sicuro che se lo ricorderà per tutta la vita. Questo è quello che l’Athlion ha sempre cercato di trasmettere a tutti i ragazzi che ha incontrato e che incontrerà, spero, in questo infinito cammino.

MASSIMO VARI

Massimo Vari, insieme a Sergio Ostili e Alessandro Tappa, è il fondatore dell’Athlion Roma oltre ad esserne dirigente e tecnico

TROFEO NAZIONALE ASSOLUTO DI TETRATHLON & U17/15/13 – SI TORNA IN CAMPO

E finalmente si ritorna in campo. Dopo la pausa estiva i nostri ragazzi e le nostre ragazze tornano finalmente a dar battaglia nel Trofeo Nazionale Assoluto di Tetrathlon e nel Trofeo Nazionale U17/15/13. Tre giorni di gare dove il podio a squadre diventa praticamente casa nostra.

A ridare il via alla stagione è il Trofeo Nazionale di Tetrathlon che per l’Athlion Roma è una gara tutta al maschile. Infatti a questa gara mancano le ragazze mentre i ragazzi sono i soliti noti. E allora vediamo come sono andati

Il miglior piazzamento se lo prende Alessandro Pavolini che zoppica un po’ nella scherma ma si riprende a nuoto e sopratutto a laser run prendendosi il 22°posto. A ruota il solito Federico Marini che nella scherma va un po’ meglio e si conferma a nuoto e laser run; il 24° posto è il suo. Molto vicino ai due Francesco Vannini, che a scherma e nuoto va abbastanza bene e nel laser run come sempre corre come un treno; arriverà 26°. Si scende ancora di due e si arriva al 28° posto dove troviamo Matteo Amadei; va molto bene in tutte e tre le prove, si dimostra preciso come al solito nel laser run. Ultimo salto di due e si arriva al 30° e al 31° posto dove troviamo rispettivamente Davide Straffi e Giuseppe Lupo: buona prestazione di entrambi in tutte e tre le prove. Il trio Pavolini-Marini-Vannini alla fine si prende il 3° gradino del podio a squadre; medaglie che portano fiducia e che conclude al meglio la giornata

Arriva la domenica e il caldo e Roma viene invasa dagli Under 17/15/13. Questa domenica è tutta loro. Ad aprire le danze sono gli U17 e per fortuna per l’Athlion Roma non ci sono solo i maschietti!! In questa categoria scendono in campo anche le ragazze Athlion. Cominciamo da loro. E’ Ludovica Baldassare a trovarsi più in alto alla fine della lunga scalata: dopo un buon nuoto e un ottimo laser run Ludovica si piazza al 6° posto. Molto buone anche le prestazioni di Carolina Bartolucci e Beatrice Lettieri, rispettivamente 8° e 9°; molto buona la loro gara di nuoto, concrete nel laser run. Non troppo distante troviamo Augusta Manfredonia che con un buon nuoto e un buon laser run si piazza al 12° posto. La coda della classifica è tutta per l’Athlion Roma. Infatti Margherita Marini, Benedetta Giombetti, Caterina Quinto e Benedetta Iachetti si piazzano rispettivamente al 15°, 16°, 17° e 18° posto. Bene Margherita Marini anche se paga molto nel laser run, dove è tanta la stanchezza nella corsa. Benedetta Giombetti non manca di impegno, fa il suo sporco lavoro e si conferma in crescita. Caterina Quinto ritorna alle gare dopo più di un anno; non si poteva chiedere di più ma il suo spirito combattivo è rimasto intatto. Un po’ sotto tono Benedetta Iachetti che rispetto alle ultime prestazioni cala un pochino; un piccolo infortunio le fa mordere il freno ma siamo sicuri che la prossima volta andrà meglio. Anche qui un podio a squadre e anche qui è il terzo gradino ad accogliere il trio Baldassare-Bartolucci-Lettieri: bravissime ragazze!

Arrivano poi i ragazzi e ricomincia la bagarre. E’ Mattia Bouvet ha concludere la sua giornata più in alto dei compagni: nuota bene e fa un buon laser run. L’11°posto è tutto suo. Emanuele Vari si riscatta nel laser run dove riesce a rosicchiare qualche posizione e a prendersi un buon 16°posto. Alle sue costole troviamo Lorenzo Carradori anche lui autore di una buona prova di laser run che gli permette di guadagnare posizioni e piazzarsi definitivamente al 17°posto. Distante una sola lunghezza segue Edoardo Vari anche lui autore di una buon laser run che lo porta al 19°posto. Ennesimo podio a squadre per il trio Bouvet-Vari(Emanuele)-Carradori che questa volta sale sul 2°gradino del podio.

Coppa alzata, foto di rito, nuove emozioni. Infatti premiati gli U17 è il momento di scatenarsi per gli U15. E anche qui l’Athlion Roma si toglie qualche soddisfazione. Per i ragazzi c’è solo Filippo Toma a tenere alti i colori dell’Athlion. Ottimo come sempre nel nuoto paga qualche errore nel laser run conquistando comunque un ottimo 16°posto. Per le ragazze invece c’è un bel terzetto. Margherita Tuccimei è quella che arriva più lontano; grazie ad un gran laser run l’8°posto è tutto suo. Più indietro sua sorella Carlotta, anche lei al ritorno alle gare dopo tanto, suo il 12° posto. Anna Maria Bellini si prende invece il 20°posto: bene sia nel nuoto che nel laser run. Il terzetto si prende anche il 3° gradino del podio a squadre. Bravissime!!

Chiudono la giornata di gare gli U13 dove troviamo i soli Tommaso Tuccimei e Paola Caldarone a rappresentarci. Il primo si piazza al 15°posto: bene nel nuoto, nel laser run migliora tantissimo e come al solito nella parte di corsa Tommaso va veloce come il vento. Paola invece si prende il 7° posto sfiorando la medaglia di una sola posizione. Nuota alla grande e corre come un treno. Una medaglia ci stava proprio bene appesa al collo. Peccato. Sicuramente arriverà la prossima volta.



PUOI VEDERE TUTTE LE ALTRE FOTO DELLA GIORNATA SUI NOSTRI SOCIAL

WWW.FACEBOOK.COM/ATHLIONROMA

WWW.INSTAGRAM.COM/ATHLION_ROMA

AL VIA LA NUOVA STAGIONE

Si riparte a tutto Pentathlon!!! L’Athlion Roma ritorna anche per la stagione 2021/2022 più carica che mai. Si ritorna allora a correre, sparare, nuotare e a tirare di scherma.

DOPO UNA BELLA CORSA

Come sempre il via lo danno le categorie maggiori con gli esordienti al seguito. Con l’inizio ufficiale della stagione poi è il momento anche dei nostri piccoli e piccole atleti/e di scendere in campo. Vi assicuriamo che sono prontissimi anche quest’anno a divertirsi e a scoprire questo sport meraviglioso che è il Pentathlon Moderno.

E voi? Siete pronti? IT’S TIME TO PENTATHLON!!!!

IN MERITO AL TEST NAZIONALE DI VALUTAZIONE U19&17 M/F

Si terrà presso il CPO di Montelibretti il 18 Luglio il test nazionale di valutazione U19&17 valevole per un posto in nazionale. Per l’Athlion Roma sono stati convocati:

Atleti Maschi U19: Amadei Matteo, Marini Federico

Atleti Femmine U17: Baldassare Ludovica, Bartolucci Carolina, Marini Margherita

In merito a queste convocazioni l’Athlion Roma comunica che a partecipare al test saranno solo gli atleti Amedei Matteo e Marini Federico, che si stanno già dedicando alla preparazione di questo evento durante il camp organizzato dall’Athlion Roma ad Ivrea (3-11 luglio) . Mentre le atlete Baldassare, Bartolucci e Marini M. rinunciano per impegni personali.

Tutta l’Athlion Roma augura a Matteo e Federico buona fortuna.

STESSA STORIA, STESSO POSTO, STESSO BAR (O QUASI)

Stessa storia, stesso posto, tranne il bar….. parafrasando Max Pezzali.

Come ogni anno arriva a fine stagione l’immancabile cena in cui tutto (o quasi) lo staff Athlion Roma, tra una portata e l’altra, discute di passato, presente e futuro. A capo tavola naturalmente il presidente Sergio Ostili circondato dai suoi fidi “cavalieri”: i tecnici Massimo Vari, Gianni Caldarone, Alberta Di Cave, Micol Bouvet, Ernesto Di Cave, Sergio Tuccimei e Francesco Martino oltre al consigliere e grande amico dell’Athlion Roma Gabriele Vescio. Assenti per impegni personali Alberta Vicario e la new entry Claudia Foschi oltre che a uno dei fondatori storici, Alessandro Tappa (ma ci dicono che è normale routine :D).E come sempre nascono idee nuove, si analizza la stagione, si cerca di capire pregi e difetti di quello che si è fatto durante l’anno e tanto altro ancora.

Una cena che ha anche il sapore di libertà. Ormai è inutile ribadire quanto sia stato difficile questo anno e mezzo ma potersi sedere a tavola tutti insieme è un qualcosa che (ci) mancava davvero tanto.

Cosa è successo questa volta, vi chiederete…. Quali mirabolanti idee avranno in serbo per noi i nostri eroi, vi domanderete…..

Beh le idee come sempre sono state tante. Abbiamo analizzato e sviscerato più e più volte questo annus horribilis per capire come poter migliorare sempre di più. Molto di quello che abbiamo progettato l’anno scorso è andato perso purtroppo a causa della pandemia. Ma noi ci crediamo. Non ci arrendiamo. Lo spirito combattivo dell’Athlion Roma è sempre vivo. La voglia di migliorarsi non manca e non mancherà mai. E non c’è pandemia o altro che possa farci arrendere. In questi 25 anni molte sono state le difficoltà e le battaglie da affrontare. E l’Athlion Roma non si è mai tirata indietro. Una cosa è sicura e rimarrà sempre così: il nostro amore per lo sport e per il Pentathlon Moderno, ma soprattutto l’amore che ci dimostrate ogni volta con il vostro sostegno, saranno il motore della prossima stagione.

Non vediamo l’ora quindi che arrivi Settembre. Non vediamo l’ora di mettere in pratica tutto quello che in questa cena abbiamo pensato per voi. Non vediamo l’ora di vedere cosa ci riserva la nuova stagione. Non vediamo l’ora di rivedervi e magari, sperando che sia passato il peggio, poterci finalmente di nuovo riabbracciare.

Noi non vediamo l’ora……..e voi?

CAMPIONATI ITALIANI JUNIOR/U15 E TROFEO NAZIONALE U17 – COM’E’ ANDATA L’ULTIMA GARA DI QUESTA STAGIONE

Ultima gara di un annata, una vita, difficile, difficilissima per tutti. Una gara che sa di sospiro di sollievo, di liberazione, di festa. Si perché non ci avrebbe scommesso un soldo bucato nessuno che con tutte queste difficoltà saremmo riusciti ad arrivare fino in fondo. Invece con il rispetto delle regole tutto è andato per il meglio. E allora vediamo come sono andate queste ultime giornate ricche di gare.

In primis queste giornate di gare sono dedicate alle categorie Junior e U15, impegnati nei rispettivi Campionati Italiani. Cominciamo dai primi. A tenere alti i colori dell’Athlion Roma c’è un ottimo Francesco Vannini che come sempre da il meglio di se nella prova di Laser Run; quando c’è da correre va sempre come un treno. Suo il 19° posto finale. A ruota un Federico Marini che mostra netti miglioramenti nella scherma; nel complesso un altra buona prova per lui e un 22°posto finale. Stabile Arturo Dalla Vedova concreto come sempre anche se forse avremmo sperato in qualcosa di più; suo il 23° posto. I tre poi arriveranno 4° a squadre; peccato, podio solamente sfiorato. C’è poi Matteo Amadei non molto lontano; buona prestazione anche la sua che gli consente di accaparrarsi il 25°piazzamento. Tra i primi trenta ci sono anche Alessandro Pavolini e Giuseppe Lupo, anche loro in crescita; rispettivamente 27° e 29°; grande impegno e dedizione da parte loro che non mollano di un centimetro e lottano fino all’ultimo.

Ci sono poi gli U15 a dare battaglia in acqua e su terra. Purtroppo anche qui poche soddisfazioni in termini di medaglie ma tante invece in termini di prestazione. Con qualche sbavatura, naturalmente. Ma i tecnici dell’Athlion Roma osservano e prendono nota. Bene le ragazze con una Margherita Tuccimei in grande spolvero; bene nel nuoto e molto bene nella fase di tiro, manca qualcosa nella corsa. Alla fine si piazzerà 13°. Molto bene anche Paola Caldarone che nella corsa non teme rivali e va via come una scheggia; però questa non è la sua categoria quindi si deve accontentare di un 26°posto. Ottimo il ritorno di Carolina Ragosta, assente da molto tempo, che riassapora il gusto di una gara importante; buona la sua prova in generale che gli permette di piazzarsi al 30°posto. Le tre arriveranno 6° a squadre. Altalenanti invece i loro colleghi maschi. Abbiamo infatti un Filippo Toma che vola nel nuoto e si inceppa nella Laser Run: alla fine sarà 34°posto. Buona la prestazione di Diego Ragosta: qualche imprecisione di troppo nel tiro ma in generale chiude la stagione in crescita; si piazzerà al 31°posto. Veloce come un fulmine nella corsa come sempre Tommaso Tuccimei che sommata alla sua prova in generale molto buona gli permette di essere, nonostante gareggiasse in una categoria non sua, quello che si piazza meglio, agguantando il 27°posto. I tre arriveranno 8° a squadre. Una cosa da sottolineare però c’è: 5 su 6 U15 ottengono il loro record personale a nuoto (Toma ci è riuscito nella gara precedente) un ottimo segnale per i loro tecnici e una grande soddisfazione per tutti loro che li ricompensa di una stagione che ha colpito molto duramente tutti i ragazzi/e.

Come contorno ma non meno importante chiude la giornata il Trofeo Nazionale U17. E qui arrivano le uniche due coppe della giornata. Il secondo posto a squadre femminile è conquistato da Carolina Bartolucci, Margherita Marini e Ludovica Baldassare, rispettivamente 5°, 6° e 9°. Molto bene le tre ragazze che dimostrano tenacia e una grande crescita personale che le porta a lottare con le migliori e a sfiorare il podio. Chiudono Benedetta Iachetti e Beatrice Lettieri, rispettivamente 12° e 19°. Molto bene Iachetti che si mantiene costante ed in linea con le ultime gare; continua la sua scalata alla classifica. Bene anche Lettieri che viene da un periodo altalenante ma che quanto ad impegno non è inferiore a nessuno. Il secondo posto a squadre maschile è conquistato invece da Mattia Bouvet, Emanuele e Edoardo Vari, rispettivamente 10°, 13° e 18°. Bouvet concreto come al solito fa il suo. I gemelli Vari continuano a crescere e si confermano in ottima forma. Chiude Lorenzo Carradori, ad un passo da rubare il posto ad Edoardo Vari, e anche lui autore di un buona prestazione; il 19°posto è suo.

PUOI VEDERE TUTTE LE ALTRE FOTO SUI NOSTRI SOCIAL

WWW.FACEBOOK.COM/ATHLIONROMA

WWW.INSTAGRAM.COM/ATHLION_ROMA

CAMPUS “CASPERIATHLION”

Grande novità in casa Athlion Roma quest’anno!! Una nuova avventura è alle porte!! Si tratta del nostro nuovo centro estivo “CasperiAthlion” dedicato ai ragazzi e alle ragazze tra i 6 e gli 11 anni, curato dai tecnici dell’Athlion Roma Micol Bouvet, Alberta Di Cave ed Ernesto Di Cave.

Questo camp si terrà dal 21 al 27 di Giugno nelle campagne della Sabina, a Casperia (pr di Rieti), ospitati dalla famiglia Branca/Bouvet, da anni legati saldamente al mondo Athlion Roma. Un camp dedicato al Pentathlon Moderno ma non solo: si partirà infatti dalle 5 discipline del Pentathlon Moderno (nuoto, corsa, scherma, tiro con la pistola, equitazione) per arrivare a tornei, giochi (anche notturni) e tante, tantissime altre attività. Il tutto si svolgerà all’aria aperta. Un esperienza bellissima a contatto con la natura dove i ragazzi e le ragazze che parteciperanno riscopriranno la bellezza di vivere e giocare all’aperto. E alla fine……tutti sotto la tenda!! Perché è bello giocare ma anche dormire in mezzo alla natura! Infatti il “Casper Athlion” si propone di essere un “campeggio” vero e proprio per far vivere un esperienza unica ed indimenticabile ai nostri ragazzi/e. I ragazzi e le ragazze quindi passeranno le notti in tenda. Ovviamente all’interno della nostra struttura!!!

VI ABBIAMO INCURIOSITO??? ALLORA ECCO COME PARTECIPARE!!!

I ragazzi e le ragazze potranno partecipare in due diverse modalità:

Settimanale: dal 21 al 27 giugno

Week end lungo: dal 24 al 27 giugno

Il ritrovo è fissato per lunedì pomeriggio (o giovedì mattina nella modalità “week end lungo”) direttamente al Casale.

A conclusione dell’esperienza sarà previsto il torneo aperto anche ai genitori con pranzo finale.

PER ALTRE INFORMAZIONI:

INFO@ATHLIONROMA.IT

MICOL BOUVET: 3395649410

ERNESTO DI CAVE: 3396537964

ALBERTA DI CAVE: 3337985188

TETRATHLON E CAMPIONATI ITALIANI U17&13- C’E’ TANTO DA FARE IN QUEL DI ASTI. ECCO COME SONO ANDATI I NOSTRI/E

Arriva finalmente la prima trasferta. Finalmente perché in questo periodo difficile non era scontata. Infatti molte sono le defezioni. Ma l’Athlion Roma c’è. E in quel di Asti i nostri ragazzi sono scesi in pista per i Campionati Italiani U17&13. Ma c’è anche il Tetrathlon a regalare battaglie ed emozioni.

Iniziamo dagli U13. Anzi dall’U13. Infatti l’unica rappresentante dell’Athlion Roma in questa categoria e Paola Caldarone. Ad Asti come sempre Caldarone mostra una corsa stratosferica. In generale buona la sua prestazione che gli permette di agguantare il 14°posto.

Più numerosi i ragazzi e le ragazze che scendono in campo per il Campionato Italiano U17. Lorenzo Carradori è tra i maschi quello dei nostri a piazzarsi meglio: migliora la sua confidenza con le gare e si vede. Suo il 15° posto. A seguire i due gemelli Vari, anche loro sul pezzo. Emanuele finirà 18° mentre Edoardo si piazzerà 22°. Buone le loro prove con qualche sbavatura sul tiro ma nel complesso come detto molto bene entrambi. I tre si piazzeranno al 3° posto a squadre portandosi a casa una coppa meritatissima.

Tra le ragazze a piazzarsi meglio è Carolina Bartolucci, autrice di una grande rimonta al fotofinish che gli consente di agguantare il 7° posto. A ruota Ludovica Baldassare anche lei in crescendo: il 10°posto è suo. Un po’ distaccata ma non di molto Margherita Marini che agguanta un ottimo 16° posto che gli permette di ottenere, insieme a Bartolucci e Baldassare, il 3°posto a squadre. Una bella coppa anche per loro. Chiudono Augusta Manfredonia e Beatrice Lettieri, rispettivamente 21° e 28° autrici di buone prove.

C’è poi il Tetrathlon ad arricchire questa trasferta ricca di gare. A dare battaglia ci sono i nostri ragazzi che si fanno come al solito valere anche se la concorrenza oggi è tantissima. Un ottimo Francesco Vannini si piazza al 28°posto facendo vedere come sempre grandi cose nella fase di corsa. Lo segue di una lunghezza Alessandro Pavolini che si piazza al 29°posto: concreto come sempre nel Laser Run chiude in crescendo questa gara. Bisogna uscire dai primi 30 per ritrovare Matteo Amadei che si piazza al 32°posto; buona la sua prova anche se si sperava in qualcosa di più. Vannini-Pavolini-Amadei si piazzeranno 6° a squadre. Amedeo Toraldo lotta e suda ma si deve accontentare del 36°posto; il suo impegno è come sempre encomiabile. Un po’ in calo Giuseppe Lupo e Federico Marini rispettivamente 44° e 45°; la concorrenza è tanta e si vede. L’impegno c’è ma oggi non è la loro giornata. Chiude il nostro Davide Straffi ancora in fase di recupero dopo l’infortunio; ce la mette tutta ma non va oltre il 53° posto.

PUOI VEDERE TUTTE LE ALTRE FOTO SUI NOSTRI SOCIAL

WWW.FACEBOOK.COM/ATHLIONROMA

WWW.INSTAGRAM.COM/ATHLION_ROMA

CLAUDIA FOSCHI NEL TEAM ATHLION ROMA

Un grande ritorno a casa si può definire quello che ormai da oltre due mesi ha fatto Claudia Foschi, che (ri)entra nel team Athlion Roma per portare tutta la sua esperienza come maestra di scherma e non solo. Un ritorno a casa come abbiamo detto: infatti Claudia Foschi ha già collaborato con l’Athlion Roma proprio agli albori di questa società. Claudia ha poi continuato il suo grandissimo percorso che tra le altre cose l’hanno portata alla corte del compianto maestro Oleg Pouzanov e poi anche a collaborare per svariati anni con la Federazione Italiana Pentathlon Moderno.

Claudia ora ritorna nelle fila dell’Athlion Roma per accrescerne qualità e tecnica e noi tutti ne siamo veramente felici.

Buon lavoro Claudia!!!